I Trulli - B&B Cocolicchio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Itinerari
 
 
 
 
I Trulli
 
 
I TRULLI
 
ll trullo è una costruzione tradizionale fatta in pietra con un tetto conico tipica della Puglia. Questo tipo di costruzione è una caratteristica di tutta la Valle d’Itria, un territorio che comprende le cittadine di Alberobello, Cisternino, Martina Franca, fino alle coste di Fasano e Ostuni.Erano costruiti in pietra senza cemento e malta. Altra caratteristica sono i muri a secco che si trovano nei pressi dei trulli che nelle campagne servivano per tracciare i confini tra le proprietà. Stesse caratteristiche di costruzione erano adoperate per le lamie, altri edifici tipici di quest’area, che si differenziano dai trulli per il fatto che non hanno un tetto conico, ma squadrato, anche se all’interno hanno le volte rotonde, “a botte” o “stella” Molto spesso è possibile trovare trulli con lamie adiacenti. Per costruire il tetto conico dei trulli c’e bisogno di due strati, uno più interno fatto di calcaree ciotoli, coperto da una chiave di volta, ed un altro esterno fatto da lastre di calcare per rendere stagna la struttura. Originariamente, la struttura conica era costruita direttamente sul terreno, mai trulli esistenti hanno i coni costruiti sulle mura perimetrali. Le mura sono estremamente spesse, questo per mantenere gli ambienti freschi durante la stagione estiva, e allo stesso tempo per isolare dal freddo durante l’inverno. In linea generale, al di sotto di ogni cono c’è una stanza, quindi gruppi di trulli con più coni hanno più stanze, ma era consuetudine scavare all’interno delle spesse mura degli spazi denominati alcove che servivano come stanze da letto per i bambini. Nei trulli non ci sono porte, gli ambienti venivano separati con delle tende. Ci sono molte teorie per spiegare il caratteristico stile a cono dei trulli, tra queste una abbastanza popolare è quella per la quale i contadini per evitare le onerose tasse, costruissero queste case con pietra a secco per smantellarle velocemente quando c’erano le visite degli ispettori delle tasse.
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu